Cancel Preloader

LA MADRE DI TUTTE LE SCIENZE

…così possiamo oggi definire la materia con cui abbiamo a che fare tutti nelle nostre scuole… ancora non avete capito di cosa sto parlando?

Be’, ovviamente sto parlando della materia più antica di tutte, la stessa che per anni ha accompagnato la vita di mercanti, contadini e anche semplici cittadini, l’unica che nella storia ha permesso di fare acquisti, di contare i giorni e le monete… Ora spero di aver reso più chiaro il fatto che vi parlerò di Sua Maestà, LA MATEMATICA!

Ma procediamo per gradi: com’è nata la Matematica?

Credo che tutti conosciamo la risposta, infatti l’esigenza di contare nasce con l’uomo stesso che, anche solo per contare i membri del villaggio, oppure i capi di bestiame, o le piante coltivate nel campo, ha da sempre avuto bisogno di catalogare e quantificare la realtà. Il primo strumento che l’uomo usava per contare erano le dita delle mani, che in tutto mi pare siano dieci, un numero che dagli antichi era ritenuto sacro e che poi è diventato la base dell’odierno sistema decimale.

Ora voi leggendo questo direte: “hey, ma perché hai scritto la madre di tutte le scienze?”

Be’, semplice: la Matematica, come ripete morbosamente ogni docente di Matematica, è alla base della vita stessa! Senza di lei non avremmo la Fisica, la Chimica, l’Informatica, e qualsiasi altra disciplina scientifica. Ovviamente nessuno di voi si presenterà in un panificio dicendo: “Mi dia log3 9 etti di pane”, anche perché il commesso vi caccerebbe via! Però vi posso dire con certezza che senza Matematica non avremmo avuto l’atterraggio su Marte, che è stato conseguito con successo recentemente, ma non potremmo neanche avere la Formula1 la domenica, perché per quanto siano preponderanti la Meccanica e la Fisica, senza le formule e le equazioni matematiche quella macchina andrebbe alla velocità del Pandino di mio nonno.

Pensate all’evoluzione dell’uomo: credete sarebbe stato possibile tutto questo senza la Matematica?

Piccolo spoiler: NO, non sarebbe stato possibile! Di certo non crediamo più che 3 e i suoi multipli siano la perfezione, come Dante, e  sappiamo che non rappresentano alcuna forma di divinità, ma sappiamo anche che il telefono con cui scriviamo e il computer con cui facciamo questa tanto odiata dad, si basano su un codice binario e che tutti i siti funzionano grazie a degli algoritmi matematici. Insomma, Signore e Signori, non bistrattate la Matematica, perché è grazie a questa scienza se siamo sopravvissuti e ci siamo evoluti!

Di: Klaudio Cetaj – 3 ACM

Condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •